Gli ecobonus non vanno in vacanza, e scaldano i motori delle auto a basse emissioni.

 

Dal 2 agosto è possibile prenotarsi per usufruire delle agevolazioni economiche stanziate per acquistare auto con emissioni di CO2 pari o inferiori a 135 g/km (incentivi accessibili con e senza rottamazione). Si tratta di un totale di 350 milioni di euro.

 

Altra data da cerchiare in rosso (o verde…) è il 5 agosto, giorno in cui verranno aperte le prenotazioni per accedere alle agevolazioni riservate ai veicoli commerciali e speciali.

 

Novità assoluta prevista dal decreto, gli incentivi ora verranno estesi anche alle auto usate (ben 40 milioni di euro), ma per questo ci sarà da aspettare ancora un po’, poiché sarà necessario apportare alcune modifiche alla piattaforma per la prenotazione degli ecobonus.

 

Altra importante novità prevista nel Decreto Sostegni Bis è l’estensione delle agevolazioni, già dal 25 luglio, ai veicoli commerciali e speciali. Nessun cambiamento, invece, per quanto riguarda i contributi introdotti dalla Legge di Bilancio 2021, prenotabili in base alla “Massa Totale a Terra – MTT” e al tipo di alimentazione.

 

Obiettivo della manovra è quello di svecchiare il parco auto in circolazione in Italia, incentivando la sostituzione dei vecchi veicoli con altri più rispettosi dell’ambiente. Incentivi che arrivano in un momento in cui la popolazione sembra essere già particolarmente sensibile alle tematiche ambientali, soprattutto per quanto riguarda la mobilità.

 

Stando ai dati pubblicati da Acea (Association des constructeurs européens d’automobiles) il nostro paese è quello in cui si è registrato il maggior incremento della vendita delle auto elettriche: 21.647 quelle immatricolate tra aprile e giugno, il 659,3% in più rispetto all’anno precedente.